Hormon-like, oestrogen-like, cortison-like… tutte queste parole straniere dal suono minaccioso possono spaventare. Cerchiamo di capire cosa vogliono dire.Gli oli essenziali sono composti da molecole che, a seconda della loro struttura, esercitano un'azione specifica su un determinato apparato, organo o tessuto del nostro organismo. Il sistema ormonale endocrino è uno di quelli che possono subire l'influenza delle molecole aromatiche. In alcuni casi questo ha effetti benefici sull'organismo (ad esempio in caso di diabete o di squilibri nel sistema ormonale femminile), ma chi soffre di malattie ormono-dipendenti (cioè legate agli ormoni)deve fare un po' più d'attenzione…

Gli oli essenziali hormon-like, oestrogen-like, cortison-like…

Oli essenziali ormono-simili

Gli oli essenziali hormon-like, o ormono-simili, non sono altro che oli composti da molecole in grado di imitare l'azione dei diversi ormoni dell'organismo. Sono quindi controindicati per chi soffre di patologie ormono-dipendenti. Si raccomanda di consultare un medico prima dell'utilizzo. 
Ecco una lista:
  • Cisto
  • Cipresso di Provenza
  • Ginepro
  • Mirto Rosso
  • Timo Tujanolo
  • Verbena Odorosa

Oli essenziali estrogeno-simili

"Oestrogen-like" significa "dall'azione simile a quella degli estrogeni". I seguenti oli essenziali sono composti da molecole che imitano l'azione degli estrogeni e vanno evitati in caso di patologie estrogeno-dipendenti. Si raccomanda pertanto di consultare un medico prima dell'utilizzo.
  • Basilico
  • Cade
  • Camomilla Blu
  • Camomilla del Marocco
  • Cedro dell'Atlante
  • Finocchio Marino
  • Finocchio Dolce
  • Elicriso del Madagascar
  • Menta Piperita
  • Menta Verde
  • Nardo dell'Himalaya
  • Niaouli
  • Noce Moscata
  • Patchouli
  • Salvia Sclarea
  • Ylang-Ylang Completo
  • Ylang-Ylang III

Oli essenziali simil-cortisonici

Gli oli essenziali elencati di seguito sono "cortison-like"o "simil-cortisonici", cioè composti da molecole in grado di imitare l'azione del cortisone, e perciò non sono indicati per chi è affetto da patologie dipendenti da questo ormone. Si raccomanda di consultare un medico prima dell'utilizzo.

Abete Balsamico, Abete di Douglas, Abete Nero, Abete Siberiano, Aneto, Angelica, Arancia Dolce, Bergamotto,  Bergamotto senza Bergapteni, Caieput, Camomilla del Marocco, Carvi, Cisto, Elicriso del Madagascar, Elicriso Italico, Eucalipto Globulus, Eucalipto Smithii, Finocchio Marino, Galbano, Incenso, Lentisco, Levistico, Limone, Mandarino Verde, Maggiorana Dolce, Menta Verde, Mirto Verde, Neroli, Origano, Origano Compatto, Origano Spagnolo, Pepe Nero, Pino Silvestre, Pompelmo, Rosmarino Canfora, Rosmarino Cineolo, Rosmarino Verbenone, Salvia Lavandulifolia, Santoreggia Montana, Saro, Semi di Coriandolo, Solidago, Tanaceto, Tè del Labrador, Tea Tree, Timo Borneolo, Timo Timolo, Trementina, Tsuga del Canada.

Precauzioni generali in caso di patologie ormono-dipendenti

“Soffro (o ho sofferto) di una malattia ormono-dipendente oppure sto seguendo una terapia ormonale, quali precauzioni devo prendere per poter usare gli oli essenziali?”
Prima di elencare le raccomandazioni da seguire, forse è meglio ripassare alcuni concetti di fisiologia (e perché no, imparare qualcosa di nuovo)…

Partiamo dall'inizio: cos'è un ormone?

Un ormone è una sostanza che l'organismo secerne per trasmettere un messaggio ad un organo bersaglio. Per poter svolgere la sua azione, l'ormone deve fissarsi su un determinato recettore, proprio come avviene quando si incastrano due pezzi di un puzzle. A questo punto il messaggio viene trasmesso all'organo bersaglio, che reagisce di conseguenza… Sicuramente conoscete già alcuni degli ormoni che agiscono per assicurare il corretto funzionamento dell'organismo.
  • Un esempio? L'insulina. Dopo i pasti, il livello di glucosio presente nel sangue aumenta; l'insulina rileva questo cambiamento e viene prodotta dal pancreas per trasmettere l'informazione al fegato. Quando riceve il messaggio, il fegato fa diminuire il livello di zuccheri nel sangue, poiché una glicemia troppo alta può avere effetti nocivi sull'organismo, e in particolare sul sistema cardiovascolare.
Quindi insulina= messaggio per diminuire il tasso di glucosio nel sangue.

  • Un altro esempio noto è quello del testosterone, l'ormone prodotto nei testicoli e nelle ghiandole surrenali, responsabile della maturazione degli spermatozoi e della comparsa di caratteri sessuali secondari come il cambiamento di voce, la maggiore crescita dei peli e l'aumento delle dimensioni di pene e testicoli.
Perciò, testosterone = messaggio per far sviluppare gli uomini al momento della pubertà.

Insomma, gli ormoni sono messaggeri fondamentali per il corretto funzionamento dell'organismo.
ormone
ormone

Perché gli ormoni provocano malattie?

Come abbiamo visto, il sistema ormonale (o endocrino) è molto importante poiché regola e coordina molte funzioni fondamentali dell'organismo (crescita, sviluppo, metabolismo, comportamento ecc.). Ciò significa che le funzioni di molti organi sono regolate dagli ormoni. A volte, però, alcuni ormoni provenienti dall'esterno (i cosiddetti perturbatori o interferenti endocrini), interferiscono con l'azione del sistema endocrino stimolando gli organi in modo anomalo. In questi casi la quantità di ormoni prodotta può essere superiore o inferiore alla norma, e si sviluppano delle condizioni patologiche.

È quello che avviene nel caso dei tumori che si sviluppano in organi la cui azione è regolata dagli ormoni, i cosiddetti tumori ormono-dipendenti, che colpiscono le ovaie, la prostata, l'utero, il seno, la tiroide ecc. … In queste patologie, la crescita e lo sviluppo dei tumori sono determinati principalmente dagli ormoni, che si fissano alle cellule tumorali dotate di recettori specifici stimolandone la moltiplicazione.

È per questo che in alcuni casi si ricorre all'ormonoterapia, o terapia ormonale, per bloccare la produzione degli ormoni responsabili oppure bloccare l'azione degli ormoni direttamente in corrispondenza del tumore.

Oltre ai tumori esistono anche altre patologie ormonodipendenti, che colpiscono ad esempio la tiroide (ipo e ipertiroidismo) e l'utero (endometriosi, adenomiosi).

Qual è il rapporto tra ormoni e oli essenziali?

Come abbiamo visto, gli oli essenziali sono composti da molecole in grado di esercitare un'azione sull'organismo, e alcune di queste molecole hanno una struttura simile a quella di alcuni ormoni. Ad esempio, lo sclareolo contenuto nell'olio essenziale di Salvia Sclarea ha una struttura simile a quella dell'estrogeno, ed è quindi in grado di fissarsi sui recettori dell'estrogeno comportandosi come questo ormone. È per questo che l'olio essenziale di Salvia Sclarea è tra i cosiddetti oli estrogeno-simili,oestrogen-like.

Perciò è logico che, se alcune patologie sono provocate dagli ormoni, chi ne è affetto deve evitare di assumere oli essenziali che riproducono l'azione di quegli ormoni.

Esistono anche effetti benefici: quali?

La capacità di alcune molecole di imitare l'azione degli ormoni non è necessariamente una caratteristica negativa, anzi: in alcuni casi può avere effetti molto positivi sull'organismo. Ad esempio l'olio essenziale di Salvia Sclarea, che imita l'effetto dell'estrogeno, è ottimo contro i sintomi della premenopausa e della menopausa. Regola infatti l'azione del sistema ormonale, e agisce contro le vampate di calore e il ciclo irregolare. Un altro esempio è quello dell'olio essenziale di Mirto Verde, un noto stimolante tiroideo, che può essere usato in caso di ipotiroidismo, dopo aver consultato un medico.

Scopri anche le guide sugli oli essenziali adatti ai bambini e ai neonati

Neonati

La Compagnie Des Sens Hover Image

Gli oli essenziali per i neonati

Alcuni oli essenziali non presentano alcun rischio per i neonati di più di tre mesi. Se volete saperne di più su come curare i vostri figli con l'aromaterapia, questa guida fa al caso vostro.

Continua a leggere

Bambini

La Compagnie Des Sens Hover Image

Gli oli essenziali per i bambini

I bambini tra i 3 e i 6 anni sono ancora delicati e non possono essere curati con tutti gli oli essenziali. Per maggiori informazioni sul corretto utilizzo degli oli essenziali per curare i bambini, consultate la nostra guida.

Continua a leggere

Cet article vous a-t-il été utile ?

  

Note moyenne: 4.4 ( 138 votes )